mercoledì 28 luglio 2010

Prima e dopo...


5 commenti:

Michele Cito Tobitaka ha detto...

che bel lavoro!ma come si fa a ottenere un risultato così? solo pennello, gasolio e tanta pazienza?

il mio motore è una schifezza di incrostazioni e macchie..prima o poi dovrò fare qualcosa anche io...

Michele Cito Tobitaka ha detto...

oltre al colore ovviamente...come si fa? e scusa l'ignoranza

Shavedog ha detto...

Si molta pazienza, Fulcron, petrolio bianco, diluente, diversi tipi di pennelli e spazzole dure, spazzolette di ottone morbide.
Poi volendo puoi sabbiare il motore dopo averrlo isolato alla perfezione con tappi in alluminio appositamente costruiti, ma il risultato a me non piace, sa troppo di nuovo e di "finto".
Ciao

Michele Cito Tobitaka ha detto...

Grazie..
la mia ha un motore "moderno" a liquido però ha avuto una lunga storia in certi frangenti travagliata...un caso su tutti, una perdita pesante di benzina che ha sporcato le teste e gran parte del motore...

Pur essendo piuttosto giovane (10 anni) sto cominciando a prevedere interventi di "ringiovanimento" a 360°...

Federico ha detto...

come si possono fare i tappi in alluminio di cui parli? Puoi suggerirmi un metodo particolare? Cioè prendo una lamina in allu e poi che faccio?? io voglio far pallinare il motore di una gilera del 72 e vorrei evitare di rovinarlo facendoci entrare materiale deleterio... Ti sarei veramente grato se volessi darmi un suggerimento..